Crea sito

A TU PER TU CON I FRANCESI…. QUALI SONO LE LORO IMPRESSIONI SULLA LORO ESPERIENZA IN ITALIA?

Il 14 aprile sono atterrati in Italia i partecipanti francesi del progetto Erasmus Plus. Dopo una settimana passata a stretto contatto con la nostra realtà scolastica e con il nostro paese, poco prima che ripartissero per tornare alle loro vite abbiamo colto l’occasione per riuscire ad entrare nella loro ottica e capire come è vista l’Italia da persone straniere. Per questa intervista abbiamo posto alcune domande a Lucie e Mathis, due degli studenti francesi.

Quali sono le differenze tra la scuola francese e quella italiana?”

La scuola francese è molto più severa. In Francia abbiamo un rapporto molto distaccato tra professori e alunni, mentre il vostro è più empatico. Ad esempio, noi dobbiamo chiamare i professori con ‘signore, signora’ mentre voi potete chiamarli ‘prof, professore’. In più è assolutamente vietato l’uso del cellulare, sia in classe che in mensa.

Cosa pensate del progetto Erasmus Plus?”

E’ un progetto molto interessante, che apre la mente e gli occhi a nuove culture e abitudini di un paese lontano da noi.

Vi è piaciuta la cucina italiana?”

Sì, è molto buona ma abbiamo notato che gli italiani mangiano troppo ed a tutte le ore.

E’ la prima volta che venite in Italia?”

M: No, è la terza. Sono stato due volte in Sicilia.

L: Sì, per me questa è la prima volta. Ho subito potuto notare la differenza climatica: sole e caldo qui in Italia, neve e basse temperature in Francia.

Credete che gli italiani siano socievoli?”

Tantissimo! Oltre ad essere socievoli sono molto gentili e simpatici. Soprattutto nelle famiglie, i genitori sono molto più aperti con i propri figli e non riservati come in Francia.”

Vorresti venire a vivere in Italia in un futuro prossimo?

M: Perché no! Potrebbe essere un’ottima idea.

L: Non credo. Nonostante l’Italia sia bellissima, preferisco lo stile di vita francese.

Vi siete divertiti in questa settimana?”

Certo che sì! Voi italiani siete molto festaioli e pazzi, nel senso buono della parola. Non scorderemo mai questa esperienza!

Si conclude così la seconda esperienza di gemellaggio tra il liceo Landi e il Lycée Lavoisier. Ora dobbiamo aspettare il prossimo anno per la terza ed ultima parte del progetto…au revoir françaises!

Alice Bartoli