Crea sito

Trump In Italia: Roma e Taormina le sue mete

Lo scorso 24/05/2017 il neo presidente degli Stati Uniti d’America si è concesso una visita lampo a Roma prima per discutere con Papa Francesco la cooperazione tra America e centri religiosi in aree di preoccupazione comune, e poi con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per discutere dei rapporti bilaterali tra America e Italia e infine partire in direzione Bruxelles.

Alle 18:30 di mercoledì il traffico era stato già bloccato per l’arrivo di Trump, accompagnato dalla moglie Melania e la figlia Ivanka; blindate anche le zone intorno all’ambasciata americana con conseguenti problemi per gli abitanti di Roma che si sono trovati nel bel mezzo di un fortino stile film. Dopo la visita al Vaticano le strade dei tre si sono divise; Trump si è recato al Quirinale, Melania ha visitato l’Ospedale Bambino Gesù e la figlia Ivanka la Comunità di Sant’Egidio.

Si è trattato del primo incontro dopo i conflitti di ideali tra Trump e Papa Francesco, che si è sempre detto contrario alla costruzione del muro tra America e Messico e alla  politica anti Islam del Presidente americano. Trump, dopo l’incontro, ha rilasciato un’intervista in cui ha detto di essersi sentito onorato di essere stato al Vaticano e che non dimenticherà mai l’incontro avuto con il pontefice. Alla fine i due si sono scambiati dei doni, come è usuale in questi casi, per Trump un’enciclica sull’ambiente mentre per il Papa i discorsi di Martin Luther King.  Papa Francesco, solitamente sorridente, è apparso invece molto serio nella foto rituale di fine incontro e questo ha alimentato molte polemiche.

Molto clamore ha provocato il corteo organizzato contro Trump e le sue restrizioni in merito all’immigrazione, organizzato  da un gruppo  di donne americane che vivono all’estero, così nonostante Trump sia molto lontano da casa, la sua politica continua a provocare indignazione anche qui.

La visita di Trump si è conclusa nella serata di mercoledì. Si è poi recato a Bruxelles per un incontro con i paesi membri della Nato ed ha poi fatto ritorno di nuovo in Italia oggi  in occasione del G7. Proprio questa sera ha partecipato, con i capi di stato e di governo europei, al concerto che l’orchestra della Scala di Milano ha tenuto nella splendida cornice del teatro greco di Taormina.

Dario Di Giacomantonio