Crea sito

SALVINI ASSOLVE GLI SKINHEAD.

 

La sera del 29 novembre una quindicina di Nazi skin, membri del Veneto Fronte Skinhead, hanno fatto irruzione nella sede di “Como Senza Frontiere”, un’associazione che si occupa di immigrazione e integrazione, durante la riunione settimanale del gruppo. Dopo essere entrati hanno imposto la lettura del loro documento. “Nessun rispetto per voi traditori della patria” hanno dichiarato i neofascisti, in seguito denunciati.

Il leader della Lega, Matteo Salvini, dopo aver preso inizialmente le distanze dall’accaduto, ha affermato che “ll problema vero non sono i quattro ragazzi che hanno fatto irruzione, ma un’immigrazione fuori controllo, voluta da qualcuno, organizzata e alimentata da una certa sinistra che fa favori ai poteri forti e cerca lo scontro sociale.” Al contrario di Salvini, la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, e il capogruppo di Forza Italia alla Camera, Renato Brunetta, preferiscono non rilasciare dichiarazioni.

La presidente dell’Unione delle comunità ebraiche, Noemi Di Segni, commenta infine la vicenda dicendo che “movimenti neonazisti che alzano la testa, cercano visibilità e legittimazione pubblica, intimando a chi si prodiga per il bene altrui di cessare ogni opera; è un fatto gravissimo, che suscita orrore e indignazione. Alle autorità pubbliche e alle istituzioni il monito di fermarli nei modi più efficaci e immediati”.

 

Aurora Ierussi