Crea sito

PIACERE O RISPETTO? LO SCOPRIREMO SOLO LEGGENDO ” IL CORPO” DI GIORGIO MONTEFOSCHI

Sabato 24 febbraio, presso la Mondadori di Velletri, Giorgio Montefoschi ha presentato il suo nuovo libro “Il corpo”.

Vincitore del Premio Strega nel 1994, Montefoschi ha racchiuso il rapporto tra fratelli, quello moglie-marito e l’adulterio all’interno di un  libro fresco e attuale.
Il tutto inizia in Alto Adige dove calma e serenità sono caratteristiche dei luoghi così silenziosi e incantati. Giovanni Dalmati, avvocato sessantenne, dopo aver avuto un attacco cardiaco, inizia a riflettere su quanto stia diventando fragile il suo corpo e su come possa cambiare in pochi anni (da qui il titolo “Il corpo”). Infatti, tornato nella tentacolare Roma, dove si svolge gran parte del libro, nonostante sia ancora innamorato della moglie, inizia una relazione con Ilaria, donna bellissima e molto più giovane di lui, compagna del fratello minore. Ilaria, provata dal tormentato legame con il fratello di Giovanni, che soffre di depressione, trova nel protagonista un rifugio paterno e sicuro nel quale sentirsi protetta. Questo rapporto carnale lo riporta ai tempi in cui si sentiva forte e soddisfatto ma il tradimento verso la moglie e il fratello lo rende vulnerabile e insicuro su quanto stia facendo. Per questo dovrà capire quali decisioni prendere: abbandonarsi ai piaceri e continuare la relazione o sacrificare il suo bene per quello dei suoi cari?
Nonostante le difficili vicende, nel libro non sono presenti dialoghi accesi o liti forti: tutto è chiuso in una bolla di passione e di dolore silenziosi. Lo scrittore ha voluto lasciare al lettore la possibilità di capire ed immaginare alcuni dettagli, infatti egli ha chiarito quanto sia importante entrare a far parte della scena e ritrovarsi in mezzo ai personaggi mentre si legge un libro. L’autore ha inoltre parlato delle protagoniste e della loro forza nel risolvere situazioni così drammatiche all’interno della loro vita, tematica che le donne in sala hanno apprezzato molto.
Giorgio Montefoschi giunge con “Il corpo” al suo diciassettesimo romanzo e sta già procedendo alla scrittura del diciottesimo, affermando di farlo “così, per scaramanzia”.

Isabella Gabrieli