Crea sito

Paura durante il Black Friday a Oxford Circus

Si diffonde il panico, ma è solo un falso allarme.

Venerdì 24 Febbraio , alle 16:38 , si è scatenato il panico nel cuore pulsante della city londinese.  La polizia è stata costretta infatti ad intervenire nella stazione di Oxford Circus a seguito di diverse chiamate che segnalavano rumori di colpi d’arma da fuoco nella metropolitana. In un attimo nella zona si è diffusa la paura di un altro possibile attacco terroristico nella città, dopo quelli avvenuti nel 2005, dove morirono 56 persone, e quello avvenuto quest’anno, a Marzo, quando un Suv si schiantò sopra la folla, causando 4 morti. Fortunatamente questa volta si è trattato di un falso allarme, causato probabilmente dalla paura di attacchi terroristici, ormai costante, che rischia di virare verso l’isteria di massa, con persone che giurano di aver sentito degli spari all’interno della metropolitana.

La polizia ha segnalato soltanto un ferito lieve a causa dalla calca, ma il bilancio sarebbe potuto essere però ben più grave, pensando che le strade del centro di Londra erano molto più affollate del solito per il Black Friday. Non dimentichiamoci di ciò che è accaduto a Torino durante la finale di Champions League, quando migliaia di tifosi, a seguito di forti rumori probabilmente causati da alcuni petardi, presero a correre in preda al terrore, calpestando e travolgendo chiunque si trovasse sulla loro traiettoria; il bilancio allora fu di 1527 feriti e un morto. Quello a Londra è stato quindi letteralmente un Venerdì nero. C’è però da chiedersi, a seguito di queste ripetuti episodi di panico immotivato , se la paura che il terrorismo ha generato in ognuno di noi non rischierà di provocare addirittura più vittime di quante già causate dal terrorismo.

Ascenzi Matteo