Crea sito

ORIENTARSI NEL MONDO UNIVERSITARIO

Gli alunni del Liceo Landi partecipano al progetto ScienzaOrienta dell’Università di Tor Vergata.

Anche quest’anno il Liceo Landi di Velletri ha aderito a ScienzaOrienta, l’iniziativa dell’Università di Tor Vergata dedicata all’orientamento per studenti delle scuole superiori, giunta ormai alla sua quattordicesima edizione.

La manifestazione, organizzata dal secondo ateneo della città di Roma, si è svolta durante la seconda settimana di Febbraio ed ha avuto la funzione di “bussola” a cui gli studenti delle scuole superiori hanno potuto affidarsi per una delle decisioni più significative: la scelta universitaria.

In un periodo di profondi e continui mutamenti nel mondo universitario e professionale, con l’aumento delle possibilità di scelta dei percorsi formativi e dei ruoli lavorativi, è necessario proporre costanti e mirate attività di orientamento. L’orientamento è qui inteso come un continuo processo formativo che ha come obiettivo la creazione o il potenziamento nei giovani di capacità per auto-orientarsi e per partecipare attivamente negli ambiti di studio e di lavoro che sceglieranno.

Una delle difficoltà principali nella scelta del percorso di studi universitario è quella di dover scegliere se dare la priorità alla passione o alla professione che, non sempre coincidono. Prima di effettuare questa scelta importante e determinante per il futuro di ogni individuo, occorre conoscere la vasta gamma di opportunità che vengono offerte, mediante appunto l’orientamento.

I ragazzi hanno avuto l’opportunità di partecipare ad alcune conferenze divulgative, dimostrazioni scientifiche ed incontri con i docenti, tenuti durante la mattinata e preceduti da una presentazione generale delle facoltà e del mondo del lavoro.

La Macroarea di Scienza dell’Università di Tor Vergata ha proposto lezioni di Biologia (“Grasso è bello… Ma non troppo!”), Chimica (“E luce fu: porfirine per applicazioni biomediche”), Fisica (“Dall’atomo di Democrito alla Materia Oscura”), Informatica (“Il sottile legame che separa matematica ed informatica”) e Matematica (“La matematica di Google”).

I docenti universitari si sono mostrati molto disponibili e pronti a chiarire i dubbi di ogni singolo studente e rassicurandolo, mostrando grafici con percentuali molto elevate di laureati impiegati in diverse professioni grazie al titolo di studio acquisito.

Gli alunni hanno potuto prendere parte a due lezioni, ognuna di 45 minuti, scelte in base ai loro interessi e ciò ha permesso loro non solo di avere un primo approccio di quella che sarà la loro carriera scolastica una volta terminata la scuola superiore, ma anche di poter approfondire la loro conoscenza delle facoltà scientifiche offerte dalla seconda Università di Roma.

Claudia Canini