Crea sito

L’ITALIA DELLA RITMICA STUPISCE ANCORA

Dopo un amaro quarto posto a Rio la nuova squadra è pronta per il riscatto.

Come ogni anno si è svolta la consueta tappa di coppa del mondo di ginnastica ritmica a Baku , capitale dell’Azerbaijan , terra ricca di ricordi per la ritmica italiana, basti pensare all’oro  conquistato lo scorso anno.

Anche quest’anno le nuove  farfalle, allenate nel centro tecnico federale di Desio da  Emanuela Maccarani, hanno dato prova di grande esperienza nonostante la giovane età conquistando un argento nel concorso generale ai piedi della ormai affermata Bulgheria, un oro nella finale ai cinque cerchi e una medaglia di legno nell’esercizio misto tre palle e due funi a causa di alcune perdite a fine esercizio e della stanchezza, dopo tre giorni di gare intense , aggravata dal jet lag.

La ritmica Italiana, insomma, continua a regalare un grande numero di trionfi, che però non vengono considerati come dovrebbero nel nostro paese, infatti, la ritmica, ma in generale la ginnastica, è considerata, in Italia soprattutto, uno sport secondario. Nonostante questo le nostre leonesse  continuano a crescere con importanti risultati in un panorama, quello della ritmica, in continua evoluzione.

Martina Battistini