Crea sito

L’impatto della tecnologia sull’ambiente

Il rapporto tra tecnologia e ambiente è uno degli argomenti più dibattuti in epoca contemporanea. Molto spesso la tecnologia influisce sull’ambiente causando diversi problemi non solo alla natura ma anche all’uomo stesso.

Le statistiche di recenti studi affermano come nel corso degli anni l’inquinamento dell’ambiente sia andato a pari passo con lo sviluppo tecnologico, pertanto dal 2007 ad oggi c’è stato un incremento dell’inquinamento del 3% circa. Inoltre se si volesse calcolare l’inquinamento con lo sviluppo tecnologico futuro fino al 2040, si potrebbe arrivare ad un aumento del 14%. I prodotti che vengono messi in circolazione sono ricchi di Co2 (Anidride carbonica) e ad aumentare l’inquinamento sono soprattutto gli smartphone sempre più evoluti e con loro anche i computer e i tablet. Purtroppo la rivoluzione verde si tiene ancora a debita distanza dai cellulari, tranne però per qualche caso davvero isolato, in quanto appunto la telefonia mobile si muove con lentezza sul binario dell’ecologia. Molti telefonini dei più grandi marchi si concentrano principalmente su due fattori, ovvero l’estetica e hi-tech. Il risultato è sotto gli occhi di tutti: design sempre più accattivanti, tecnologie e funzioni sempre più avanzate. I telefoni però sono composti per lo più da elementi tossici per l’ambiente che vengono raramente smaltiti con le giuste precauzioni nel momento del riciclaggio. La colpa dell’utilizzo di questo tipo di sostanze, come il cadmio, il mercurio, il piombo e il cromo esavalente, si può attribuire soprattutto alla legislazione che dovrebbe vietare l’utilizzo delle sostanze come già ha fatto in alcuni paesi. L’inquinamento non avviene soltanto per mezzo degli elementi tossici ma anche a causa dell’e-commerce che negli ultimi tempi si sta sviluppando sempre di più. Nonostante sia molto comodo fare un acquisto con un semplice ͞click͟ ciò che si azionerà è un lavoro che farà muovere soprattutto i mezzi che trasportano su strada. Per tanto ci sarà maggiore inquinamento a causa dello smog immesso. Inoltre i pacchi sono protetti da grandi quantità di cartone e plastica. Varie statistiche affermano che sia proprio l’e-commerce una delle più grandi consumatrici di plastica, infatti è colpevole di aver immesso circa il 15% della plastica.

Chiara Raponi