Crea sito

“LE GIORNATE DELLO STUDENTE” AL LANDI

La Giornata internazionale degli studenti è una ricorrenza, che si tiene ogni anno per rivendicare il diritto allo studio e il diritto degli studenti a esprimersi.

Da molti anni le Giornate dello studente fanno parte della tradizione veliterna, e sono sempre state molto apprezzate dagli studenti, dai professori e dai dirigenti scolastici.

Quest’anno al Liceo Landi si sono svolte dal 27 al 29 Aprile: tutti i giorni i ragazzi sono entrati alle 8.00, poi hanno raggiunto le aule si svolgevano i corsi che avevano già scelto il corso di frequentare. I ragazzi del collettivo hanno svolto l’appello nelle diverse classi e hanno vigilato. In questi giorni la normale attività scolastica si blocca e  a vigilare la scuola (oltre naturalmente al personale ATA  e ai docenti) subentra il servizio d’ordine designato dal Collettivo studentesco, cioè un gruppo di ragazzi che si riunisce dal mese di ottobre ogni venerdì per due ore, per decidere il tema e creare le varie decorazioni che poi utilizzeranno per allestire l’istituto. Il Collettivo inoltre organizza i corsi che si tengono durante le ore scolastiche: la mattinata è divisa in primo turno (8.30/10.10) e secondo turno (11.10/13.10)  e poi si svolge un’ora di ricreazione con la presenza di u n bar solidale che raccoglie fondi che andranno in beneficenza. Inoltre durante quest’ora i ragazzi del collettivo richiamano l’attenzione degli studenti con dei balli di gruppo, giochi e musica.

Ci sono stati molti corsi come ad esempio cineforum, educazione sessuale, salsa, risiko, aikido e molti altri. L’ultimo giorno si svolgono solamente le prime due ore ed il resto della mattinata è dedicato a delle band che partecipano ad un contest, alla fine del concerto tutti gli studenti si divertono ballando, giocando, scattando foto per immortalare gli ultimi momenti.

Il tema delle giornate quest’anno era quello della Musica perché al giorno d’oggi rappresenta per molti ragazzi, ma anche per molti adulti, un punto fondamentale per uscire fuori dalla monotonia della propria vita ed entrare in un nuovo mondo, che è sempre disposto ad accoglierci quando vogliamo allontanarci dalle sofferenze, dai problemi e dalle difficoltà di ogni giorno.

La scuola era allestita e divisa in due parti: l’entrata principale era decorata con foto, microfoni, note musicali, sagome ed era rappresentato il programma televisivo “X FACTOR”; invece l’entrata secondaria era una vera e propria scalinata come quella dell’Ariston, con un lunghissimo tappeto rosso sovrastato dalla scritta Ariston. Il tutto si è realizzato grazie alla volontà e alla tenacia dei rappresentanti d’istituto, impegnati quotidianamente nell’organizzazione delle giornate e al lavoro prezioso dei ragazzi del Collettivo studentesco.

Claudia Canini