Crea sito

L’AVVENTURA CONTINUA: FRANCESCO POSA AL LANDI

La seconda giornata dello studente si è svolta nel migliore dei modi, forse anche meglio di come ci si aspettava. L’organizzazione è stata più attiva rispetto a ieri, dato che si sapeva già a cosa si andava incontro. Ci sono stati momenti di tensione, causata da alcuni richiami da parte della preside e dei professori, ma i ragazzi del collettivo insieme ai rappresentanti di istituto hanno saputo risollevare la situazione e concludere la giornata, lasciando un ricordo più che positivo anche nelle persone che hanno vissuto per la prima volta questa esperienza.

I ragazzi, come ieri, sono stati impegnati nel frequentare i diversi corsi. Uno dei corsi che ha riscosso maggior successo, è stato “Ritmo Latino”, tenuto dagli studenti che a loro volta inseguono la passione per il ballo, privatamente. Un altro dei corsi, seguito prevalentemente dalle ragazze, è stato quello di make-up, dove veniva spiegato come utilizzare i diversi prodotti e come poi applicarli avendo un risultato quasi da Photoshop.

Una svolta della giornata, durante la ricreazione, è stata l’arrivo di uno dei più conosciuti personaggi del web, Francesco Posa. Francesco è un ragazzo di 19 anni che ha sempre vissuto a Catanzaro, poi si è trasferito a Milano per proseguire gli studi e inseguire uno dei suoi più grandi sogni. È partito da niente e piano piano sta costruendo il suo piccolo impero su Youtube e sui vari social. Con oltre 290 mila iscritti su Instagram, lo youtuber ci ha oggi raccontato che avere una grande visibilità su Internet non significa sempre avere dei privilegi, ma bisogna continuare ad essere se stessi proprio per il fatto che essendo un personaggio pubblico, ci sono più persone che ti seguono ed hai un contatto, come Francesco, con coetanei e anche più piccoli. Molti pensano che il mondo di Youtube sia sempre rose e fiori, ma esistono anche lì commenti negativi e persone che non condividono il tuo pensiero e il tuo modo di fare. Nonostante ciò, lui dice sempre di andare avanti e non soffermarsi sugli haters, i quali alla fine, citando proprio Francesco, sono i veri fans, poiché dovrebbero spronarti a fare sempre del tuo meglio e a raggiungere i tuoi obbiettivi.

Francesco si è mostrato molto disponibile e socievole con noi ragazzi, considerando anche il fatto che questa fosse la sua prima esperienza da “influencer” in una scuola. Molti ragazzi gli hanno fatto diverse domande, tra cui la più comune, ovvero: “Come si guadagna su Youtube?”. Francesco ha risposto molto onestamente, mostrandosi aperto al dialogo dicendo che vi sono vari modi per guadagnare soldi in questo campo, passando dalle numerose visualizzazioni di un video al pubblicizzare dei prodotti. Non è questo però l’obbiettivo di Francesco: lui vuole fare video per divertire e trasmettere morali importanti della vita, paragonando il mondo parallelo preso come esempio da una serie tv, alle discoteche di oggi dove il vero mostro sono i social media, come lo stesso Instagram.

Inoltre ci ha presentato il suo libro:” Mica sono uno psicologo”, il quale non è una sua autobiografia, ma ripercorre comunque gli avvenimenti più importanti della sua vita, come l’apertura del suo canale su YouTube, i primi eventi e il raggiungimento della notorietà, e affronta poi il suo rapporto con la scuola e i professori, con i famigliari e gli amici. Espone poi il mondo degli adolescenti, le paure e le speranze di fronte al futuro. È quindi il punto di vista di un ragazzo straordinario e responsabile al tempo stesso, il quale non si lascia abbattere dalle difficili situazioni.

Raponi Chiara

 

Corretto da Martina Battistini