Crea sito

Il Landi vince anche sulla neve

Durante la settimana bianca il Liceo Landi ha raggiunto grandi traguardi.

Abbiamo intervistato quindi la Professoressa Carla Quondansanti per saperne di più: “Può raccontarci più da vicino questa vittoria?”“Certo, abbiamo portato a casa moltissimi premi, i ragazzi si sono classificati primi, secondi e terzi.

Lo stesso è stato due veterani: io e Rolando Taddei”“Cosa ne pensa di queste vittorie?”“Io sono felicissima. È stato un momento divertente, inoltre non era una vera e propria gara ad alti livelli , ma i ragazzi l’hanno vissuta come tale, con lo spirito di partecipazione che appartiene allo sport. È stato molto bello vederli farsi il tifo l’uno con l’altro.”

“Quale obbiettivo si pone per la settimana bianca?”“L’obbiettivo , che per fortuna quest’anno abbiamo raggiunto, è quello di portare il maggior numero di ragazzi, soprattutto quelli che non hanno mai sciato. Sulle piste si creano delle condizioni particolari, per cui i più bravi hanno aiutato i ragazzi meno bravi, sono stati insieme, si sono accolti e si sono aiutati. I ragazzi sono stati bravissimi.”
“Come vede il rapporto professori-alunni in queste gare?”“Nelle gare questo è relativo, è tutto il resto che rappresenta un momento di crescita per tutti: ti conosci meglio quando ti trovi in queste situazioni. C’è bisogno di fiducia e rispetto reciproco, altrimenti non si arriva da nessuna parte.”

“Infine: gli alunni cosa pensano di queste gare?”“Tanti si sono divertiti, quelli che hanno imparato a sciare hanno raggiunto comunque un obbiettivo importante. Alla fine della settimana tutti, anche quelli che non avevano mai sciato erano riusciti a fare delle piste rosse, ed alcuni persino le nere. Inoltre quattro ore di lezione al giorno difficilmente si fanno nella vita quotidiana. È stata un’esperienza molto bella per tutti.”

 

Gaia Bauco