Crea sito

IPHONE X: RIVOLUZIONE O UTOPIA?

iPhone. iPhone. iPhone. Chi non lo conosce? Nato dalla mente utopica di Steve Jobs, rivoluziona subito il mercato in cui sfocia, già nel 2007, anno di presentazione. Oggi, 10 anni dopo, la società di Cupertino festeggia il decennio trascorso con il rilascio di uno smartphone destinato a cambiare il mondo della telefonia mobile.

In occasione del primo evento tenutosi presso lo Steve Jobs Theater, Apple ha annunciato lo scorso mese il nuovo iPhone X (si legge “iPhone Ten”). Tim Cook (CEO di Apple) non ha dubbi: iPhone X segnerà un cambiamento radicale nell’industria degli smartphone per i prossimi 10 anni. Ma passiamo a parlare del diretto interessato e alle novità che porta con sé.

iPhone X è realizzato in vetro sia sul fronte che sul retro e presenta una cornice in acciaio. Lo si può acquistare in due colorazioni, nero e argento. L’attrazione principale è però il nuovo Super Retina display: Apple ha ridotto quasi totalmente le cornici su questo nuovo smartphone , il quale risulta ora decisamente più compatto, nonostante abbia uno schermo di diagonale superiore rispetto a quella di un iPhone Plus. Esso monta, infatti, un pannello da 5.8 pollici che per la prima volta non è un IPS ma un OLED: la nuova tecnologia di schermo adottata da Apple che consente di riprodurre neri più profondi e praticamente totali, colori più vividi e brillanti, nonché di ottimizzare i consumi. Questo schermo gode anche della tecnologia True Tone, già vista su iPad Pro, che consente di regolare la tonalità dello schermo in base alle tonalità delle luci presenti nell’ambiente in cui ci troviamo. Non manca nemmeno il supporto all’HDR e al 3D Touch, come di consueto. All’interno di iPhone X è presente il nuovo processore A11 Bionic, presente anche su iPhone 8 e su iPhone 8 Plus. Secondo Apple è di gran lunga il più potente ed intelligente processore mai montato su uno smartphone. Su iPhone X scompare il tasto Home. E ora? Apple non è spaventata da questo cambiamento. La soluzione è semplice. Per tornare alla Home, ad esempio, basta scorrere dal basso verso l’alto. Il Multitasking, invece, può essere richiamato semplicemente scorrendo dal basso verso l’alto fino a metà dello schermo.  La soluzione per lo sblocco di iPhone X pensata da Apple è il Face ID: basterà guardare iPhone X per far si che il telefono ci riconosca e si sblocchi. Non sarà necessario assumere posizioni particolari e il tutto funzionerà anche al buio. La tecnologia alla base è quella della realtà aumentata a cui si somma una rete neurale integrata all’interno del nuovo processore A11 Bionic. Face ID imparerà letteralmente la nostra faccia, chi siamo, e sarà in grado di riconoscerci anche con capelli, occhiali o magari dopo aver cambiato taglio di capelli. Tutto ciò è possibile grazie ai nuovi sensori integrati all’interno della “piega” posta nella cornice superiore. Ovviamente è importante anche la sicurezza e secondo i test di Apple il Face ID risulta ancora più sicuro rispetto a Touch ID. La fotocamera di iPhone X utilizza un doppio sensore da 12 megapixel, esattamente come quella di iPhone 8 Plus. È dotata di un doppio stabilizzatore ottico (uno per ogni sensore) in modo da scattare sempre foto che non risultino mosse. Ci sono miglioramenti anche per la fotocamera anteriore, sempre da 7 megapixel, che grazie al Face ID consente di acquisire selfie con profondità di campo che sembrano davvero eccezionali. Ovviamente a bordo di iPhone X ci sarà iOS 11 lanciato ufficialmente il 19 settembre.

Le prime consegne e i primi ordini sono partiti dal 3 novembre. Sono previsti due soli tagli di memoria, 64 GB e 256 GB, che arriveranno nelle già citate versioni nero e argento. I prezzi per l’Italia sono decisamente alti: si parte infatti da 1.189€ per il modello da 64 GB e si sale a 1.359€ per la variante da 256 GB.

 

Nonostante i prezzi esorbitanti e un design criticato da molti, iPhone X farà sicuramente record di vendite, come già presumono gli analisti, come ci ha abituato ormai da tempo la società con la mela morsicata.

Gabriele Mascolo