Crea sito

Gli sdraiati

 

Arriva nelle sale cinematografiche l’ultimo lavoro della regista Francesca Archibugi tratto dall’omonimo romanzo di Michele Serra.

 

Giorgio Selva, interpretato da Claudio Bisio, è un conduttore televisivo di grande successo che, dopo la separazione da sua moglie Livia, ha ottenuto l’affidamento condiviso del figlio Tito. Il ragazzo trova troppo invasivo il padre, il quale è alla continua ricerca di un dialogo con il figlio senza mai arrivare ad un vero punto d’incontro. Tito ha una banda di amici, che rappresentano a pieno i classici tipi di ragazzi in fase adolescenziale: infatti si riuniscono spesso insieme e non fanno altro che passare dalla scuola al divano. Sarà poi l’entrata in scena di Alice a dare una svolta alla storia. Fra la ragazza e Tito si instaurerà un forte legame amoroso che riavvicinerà Giorgio e Rosalba, la madre di Alice, che diciassette anni prima aveva fatto da factotum nella casa dei Selva per poi sparire improvvisamente. Gli argomenti principali sono l’incomunicabilità generazionale e il rapporto padre-figlio, due temi attuali e in stretta relazione l’uno con l’altro. All’interno del film, il tutto viene affrontato mostrando entrambi i punti di vista, sia del padre che del figlio, questo soprattutto perché conseguentemente alla chiusura in se stessi da parte degli adolescenti, i genitori non sanno più che ruolo ricoprire all’interno della famiglia. Va detto però che questo film non punta il dito contro i giovani di oggi, ma esalta la coesistenza delle due parti in cui è divisa la società odierna: gli adulti e gli adolescenti.

 

Matteo Cannistraci