Crea sito

F1 GP CINA : VINCE RICCIARDO, VERSTAPPEN DISTRUGGE LA GARA DI VETTEL

La terza prova del mondiale 2018 di Formula 1 ha visto vincitore l’australiano Daniel Ricciardo. Nel circuito di Shanghai, il pilota della Red Bull ha cosi collezionato la sua sesta vittoria in carreria e la prima in terra cinese con questa scuderia. Ricciardo ha concluso la corsa davanti a Valteri Bottasdella Mercedes, e al finlandese Kimi Raikkonen, della Ferrari.

È bastata una Safety Car poco dopo metà gara, causata dal contatto tra i due della Toro Rosso, Brendon Hartley e Pierre Gasly, per infuocare un Gran Premio di Cina che fino a quel momento ci aveva regalato ben poche emozioni. Come si suole dire “tra i due litiganti il terzo code” e cosi ha fatto Ricciardo, rientrando ai box in regime di SC in modo da montare un nuovo treno di gomme SOFT, passando così dalla sesta alla prima posizione.

La Red Bull aveva la possibilità di fare doppietta e portare così sul podio anche Max Verstappen, considerando la sua posizione subito dopo il pit-stop. Quest’ultimo però, ancora una volta, non si è mostrato maturo, visti gli episodi della passata stagione, e nel corso del quarantatreesimo giro, sbagliando la staccata in curva 14, centra in pieno la Ferrari di Sebastian Vettel. Lo scontro ha portato all’olandese la penalizzazione con 10 secondi aggiuntivi sul tempo di gara, ma soprattutto ha privato al tedesco ferrarista il terzo posto, costringendolo così a terminare la prova in ottava posizione.

La Mercedes di Lewis Hamilton ha invece concluso la gara in quinta posizione, avanzando però poi in quarta grazie alla penalizzazione di Verstappen. Il pilota della Freccia d’argento, è rimasto piuttosto anonimo nel corso dell’intero weekend. Con un’analisi fatta a fine gara dal pilota olandese, Jacques Villeneuve, si è potuto affermare che Hamilton non sta lottando, non è in forma e di conseguenza perde tanto. La Mercedes dovrebbe puntare su Bottas, il quale però,citando Villeneuve, non è un pilota da campionato.

La classifica mondiale piloti vede ancora in testa Vettel con nove punti di vantaggio su Hamilton, seguito dal compagno di squadra Bottas con 40 punti. Una gara comunque da dimenticare per il tedesco che deve però ricordare che siamo solo alla terza prova, bisogna crederci e aspettare la grande soddisfazione finale.

 

Insomma, in Cina il sangue ha iniziato a bollire a fine gara. Il pilota Red Bull, trovandosi sul gradino più alto del podio, si è commosso e ha ringraziato tutto il team, i meccanici e i tifosi, considerando la sua vittoria, come una delle più dolci.

Raponi Chiara