Crea sito

F1 A BARCELLONA

Sono conclusi i test della Formula 1 sul circuito catalano di Montemelò. Molto bene la Ferrari con Sebastian Vettel, che ha battuto il record della pista più e più volte, la prima volta con un tempo di 1’17’’913, poi con uno di 1’17’’644, al terzo giro ha totalizzato un tempo di 1’17’’297 e infine il miglior tempo di 1’17’182. Durante la mattina si è testata anche la pista con più e più giri: quello che ne ha fatti di più è Bottas con 97 giri, seguito da Vettel (84) e Hulkemberg (79). Il pilota tedesco della Ferrari ha rifilato diversi decimi ai suoi avversari, allungando fino a 2’’ il distacco dall’ottavo e nono posto occupati rispettivamente da Hamilton e Bottas, secondi che possono sembrare pochi, ma che sull’asfalto si tramutano in diversi metri. Vettel però al suo fianco ha un altro campione, Raikkonen, che il giorno dopo ha ottenuto un tempo eccezionale e di poco superiore del suo collega (1’’17’’221 il tempo di Raikkonen, contro quello di Vettel 1’17’182). Con questo risultato il finlandese si è posizionato davanti a Grosjean (pilota della Haas) e Hartley (pilota della Toro Rosso). Il campione Lewis Hamilton con la sua Mercedes si è posizionato soltanto quarto. Tempi ottimi anche per l’ex Ferrari Fernando Alonso, ora pilota della McLaren, che insieme a Raikkonen è uno dei pochi che ha ottenuto un tempo inferiore a 1’18’’, nonostante un problema alla vettura che lo ha tenuto fuori dalla pista per diverse ore. Subito dietro di lui abbiamo il suo connazionale Carlos Sainz, con un tempo di poco superiore ad 1’18’’ con la sua Renault che poi ha dovuto sostituire a seguito di diversi problemi. Positivi anche i risultati della Mercedes, che in questa sessione di prove vede il suo pilota Bottas in sesta posizione, che ha dimostrato di avere un ottimo passo gara, anche non riuscendo ad ottenere un buon giro secco. Durante le prove mattutine si è verificato anche un incidente che vede come protagonista Charles Leclerc, che ha danneggiato la sua monoposto andando a finire contro le barriere. Tornato in pista nel pomeriggio riesce però a posizionandosi nono. Dopotutto questi test si sono dimostrati interessanti e sono stati un ottima anteprima di ciò che ci aspetta all’inizio del modiale.

Francesco Manciocchi