Crea sito

DROGHE E ALCOL, IL DIVERTIMENTO DELLA NUOVA GENERAZIONE

Si  diffonde sempre di più l’uso di alcolici e stupefacenti tra gli adolescenti

Voglia di evadere, provare sballo e trasgressione. Questi sono i componenti del “divertimento” adolescenziale. Provare droghe credendo di avere sensazioni nuove, o bere un bicchiere di troppo pensando di apparire più grandi e accettati dagli altri.

Nell’ultimo anno, il 25,9% della popolazione studentesca ha consumato almeno una sostanza illegale di cui la più diffusa è la cannabis, ma anche hashish e una piccola parte di droghe pesanti come la cocaina. Anche l’utilizzo dell’alcol è in crescita; un adolescente su 5 ne fa un uso sproporzionato.

Ma quali sono le motivazioni di questo “bisogno”? A parer mio, uno dei motivi potrebbe essere la poca attenzione da parte dell’istruzione. Sarebbe ideale aggiungere almeno un’

 

 

ora a settimana, già a partire dalle scuole primarie, dove si trattino argomenti sulle dipendenze e i relativi danni, perché non tutti hanno la possibilità di parlarne a casa. Un altro motivo è sicuramente il coinvolgimento di ragazzi nei vari gruppi e l’idea che si è creata dove, se non fumi o bevi, potresti essere meno accettato o addirittura rifiutato. Penso che la nuova generazione sia troppo curiosa di cose illegali, irrispettosa per sé stessa e anticonformista. Ma si deve tener conto della voglia di scappare dalla realtà, infatti i giovani sono sempre più stressati da preoccupazioni sociali e cercano di trovare sfogo e rifugio in queste sostanze. Dovrebbero cercare di essere più forti a dire no, ad aprirsi con gli altri per evitare di farsi soffocare dalle proprie paure e dai propri problemi e trovare alternative per divertirsi, perché ce ne sono.

Bartoli Alice