Crea sito

DALLA CAMPANIA AL LAZIO: IL QUARTETTO DELL’ACCADEMIA DI SANTA CECILIA SI ESIBISCE A VELLETRI

«un concerto non è solo musicisti, ma è egualmente importante tutta la parte dell’organizzazione che c’è dietro: è un gioco di squadra» cit-Camilla Giuliani

 

A piazza Trento e Trieste nello splendido scenario della Casa delle Culture e della Musica di Velletri, i cui ambienti sembrano fatti apposta per assaporare al meglio le melodie della musica classica, nella giornata del 1 aprile si è svolto il concerto “Musica (in)Vita” del Quartetto Felix. Si tratta di una formazione rinomata proveniente dalla Campania e composta dagli allievi del corso di perfezionamento di musica da camera presso l‘Accademia Nazionale di “Santa Cecilia” di Roma dal maestro Carlo Fabiano. Il gruppo ha proposto due brani facenti parte del repertorio da camera, genere musicale un tempo destinato all’intrattenimento della sola nobiltà. Sono echeggiate nella sala le note del “Q

uartetto in mi bemolle maggiore K493” di Mozart e del “Quartetto in re minore” di Walton. Del celeberrimo compositore austriaco Wolfgang Amedeus Mozart sono stati proposti l’Allegro, il Larghetto e l’Allegretto, mentre del compositore inglese del ‘900 William Walton l’Allegramente, l’Allegro scherzando, l’Andante tranquillo e l’Allegro molto. L’esibizione è stata vivamente apprezzata dal folto pubblico presente che ha applaudito più volte i componenti del quartetto, Vincenzo Meriani al violino, Francesco Venga alla viola, Matteo Parisi al violoncello e Marina Pellegrino al pianoforte. Tale entusiasmo è stato ripagato dalla decisione di concedere un bis. Allo spettacolo è intervenuto l’assessore Marilena Ciarcia, in rappresentanza del comune di Velletri, e il Preside del Liceo Scientifico “A. Landi”, prof. Roberto Toro, che ha presentato l’iniziativa, ideata e organizzata dagli
Abbiamo intervistato la giovane organizzatrice Camilla Giuliani, addetta alla comunicazione e stampa, riguardo al concerto e la sua esperienza sull’alternanza scuola-lavoro; le sue parole sono state: “Io e altri dieci ragazzi del terzo abbiamo svolto due settimane di stage formativo all’accademia di Santa Cecilia a Roma, lì siamo venuti a contatto con questo mondo musicale che ci ha permesso di conoscere come funziona l’accademia e ci ha permesso di toccare con mano come si organizza un concerto. Per due giorni abbiamo fatto lezione con il quartetto, che ci ha spiegato nei minimi dettagli i brani da loro poi eseguiti; hanno messo la loro esperienza al nostro servizio. Queste due settimane sono state molto belle perché c’è stata una continuità del lavoro; è stata un’esperienza molto formativa ed emozionante, in particolar modo per chi suona, come me, entrare in quel mondo musicale è stato positivo e straordinario.”

Gli intervenuti hanno potuto ammirare anche la mostra di alcuni pregevoli disegni a matita eseguiti dagli studenti nell’ambito del progetto “Corporis Imago”, in ricordo della compianta Aurora Guglielmetti venuta a mancare a soli 17 anni lo scorso agosto. I disegni selezionati saranno esposti anche nella hall del teatro Artemisio, in contemporanea alla prima dello spettacolo teatrale del liceo Landi intitolato “se questo è un cavaliere” il giorno 26 aprile 2017.

Antonella Mei & Anna Rosatelli

One Comment