Crea sito

CORRADO AUGIAS PRESENTA IL SUO LIBRO “ITALIANO”

Il 5 novembre alle 18:30 al Teatro Aurora di Velletri, Corrado Augias, in collaborazione con la MondadoriStore, ha presentato il suo nuovo libro “Questa nostra Italia” in cui racconta del viaggio che nell’ultimo anno ha svolto per tutto lo stivale. Il suo viaggio ha riguardato sia momenti importanti della sua carriera che hanno avuto un impatto sul suo pubblico (come quando contribuì alla nascita di Rai 3), e sia luoghi culturalmente fondamentali per la storia italiana. Augias ha ripetuto infatti il viaggio di Leopardi, di cui è un grande appassionato, da Recanati a Roma. La domanda principale a cui vuole rispondere il suo libro è “Che cosa definisce il nostro carattere nazionale?” e per farlo espone le molteplici caratteristiche che ci rendono diversi e unici. Per prima cosa, parla della nostra lingua, e del fatto che le vocali presenti in essa aiutino la sua musicalità e la rendano più piacevole. Augias infatti, dimostrando il suo grande amore per l’Italia, sembra quasi disprezzare l’utilizzo dell’inglese o di altre lingue in testi ufficiali nella nostra patria. Parla del cibo come uno dei maggiori simboli di unità italiana, essendo la nostra cucina una delle migliori al mondo. Ma non è tutto rose e fiori, anzi: il suo libro si concentra maggiormente sugli aspetti critici dell’Italia. Racconta del decadimento della politica italiana e non solo, facendo esempi anche esteri come Trump. Analizza l’attuale scuola italiana, e di come sia fisiologico il fatto che i giovani si disinteressino alle lezioni e si distraggano facilmente. Critica anche la difficile convivenza tra le diverse zone italiane, sottolineando come le regioni della Lombardia, Veneto e Emilia Romagna al nord siano tra le più ricche d’Italia, mentre al sud, da Napoli in giù, regni la povertà. La copertina del suo libro   descrive perfettamente il paesaggio italiano, con un casale ed una chiesa in primo piano circondati da pini e cipressi, mentre sullo sfondo troviamo le tipiche colline italiane. Un viaggio sia fisico che psicologico quindi per Corrado Augias, che racconta questo e altro nel suo libro già in vendita e nelle librerie.

Matteo Molteni