Crea sito

TRA ANSIA E PRESSIONE HA LA MEGLIO LA SODDISFAZIONE

Il 2 febbraio alle ore 14:30 presso il Liceo Scientifico e Linguistico “Ascanio Landi” di Velletri si è svolta la gara di Logica a squadre. A partecipare è stato un numero non troppo elevato di ragazzi del liceo e, cosa che ha sorpreso molte persone, più di 90 ragazzi dell’Istituto Comprensivo Velletri Centro (ragazzi tra 11 e 13 anni), che sono accorsi per la possibilità e la speranza di recarsi a Modena per svolgere la finale.  Tra questi ragazzi c’ero anche io!
Inizialmente c’è stata una gran confusione, specialmente per i ragazzi più piccoli, che non conoscendo quel tipo di ambiente scolastico in cui io sono abituata a vivere, si sono ritrovati spaesati e pieni di paura. Ci sono stati pianti e facce ansiose ma molti però erano accompagnati dal sostegno dei professori e dei genitori. Non si può negare che anche i ragazzi più grandi, inclusa me, non abbiano avuto un po’ di timore iniziale. Inoltre trovarmi in un insieme di persone che provano le tue stesse preoccupazioni ed emozioni non è stato piacevole, ma poi ho capito di dover dare sostegno agli altri in modo da riceverlo a mia volta. E dopo quel fatidico “Pronti, partenza, via!” dei docenti di matematica è scoppiato un boato di voci. Da subito si sono visti un bel feeling e una grande organizzazione tra i componenti delle varie squadre. Abbiamo risolto i quesiti, tutt’altro che semplici, a mano a mano, confrontandoci tra noi e trovando una strategia per completarli più velocemente. Alla fine il panico ha lasciato spazio alla concentrazione e al divertimento, perché i giochi di logica sono questo: un intrattenimento che ha il fine di rilassare e rallegrare.

Isabella Gabrieli