Crea sito

ABOLIRE O NO L’ORA LEGALE!?

È dai primi di febbraio ormai che si pensa di abolire il cambio di orario, e sotterrare quindi l’ora legale, poiché secondo degli studi questa influirebbe in maniera negativa su uno stile di vita salutare.

A proporre una rettifica della legge è stata un’intesa tra gli eurodeputati del Nord, Centro ed Est Europa. L’eurodeputata finlandese Heidi Hautala ha giustificato la richiesta di questa abrogazione dichiarando che: “turbare due volte all’anno l’orologio interno degli individui, porta danni alla salute”.

A Bruxelles ad esempio si è ormai sempre più convinti che abrogare l’ora legale possa portare soltanto benefici. Infatti, numerosi studi scientifici non sono riusciti a dimostrare alcun effetto positivo del cambiamento semestrale dell’ora e, al contrario, hanno mostrato l’esistenza di esiti negativi sulla salute umana e la sicurezza della circolazione stradale. Diverse ricerche finlandesi ed americane avvenute negli anni precedenti, riportano poi numeri agghiaccianti sullo stato fisico delle persone, seguente al cambio d’orario: è aumentato ad esempio dell’8% lo sviluppo di ictus e del 10% invece l’estensione degli infarti.

Al contrario altri ricercatori, insieme al dipartimento della salute, hanno dichiarato che un’ora in più di sole può soltanto portare vantaggi: influisce positivamente sull’umore e soprattutto sulla capacità del corpo di produrre la vitamina D, la quale determina la prevenzione di diabete e malattie cardiache.

Lo spostamento in avanti delle lancette in origine è stato adottato per favorire il risparmio energetico e in tempi di crisi, come durante la Seconda guerra mondiale o lo shock petrolifero degli anni Settanta, è stato prolungato ben oltre Ottobre. Per quanto riguarda i giorni d’oggi sono a sfavore di questa revoca, i lavoratori del settore turistico, poiché un’ora in più di sole permette lo sviluppo di più escursioni e visite guidate, le quali influenzano fortemente il settore economico.

La proposta di abolizione del cambiamento semestrale è stata quindi rifiutata. Tuttavia si è deciso di condurre una valutazione approfondita e quindi di studiare la questione proponendo un’eventuale  modifica della direttiva Ue del 2000, la quale regola l’alternanza tra l’ora legale e quella solare. Si vuole quindi raggiungere la Russia e la Turchia dove l’ora legale è stata già cancellata.

Raponi  Chiara

Corretto da :Battistini Martina